PDA

Visualizza versione completa : Vecchio gozzo da recuperare



irinaciam
08-08-2013, 08.13.02
Ciao a tutti!
come ho accennato nella mia presentazione questa estate con mio marito abbiamo comprato un vecchio gozzo. Di barche non ne capiamo niente ma era già qualche anno che questo desiderio si faceva strada in noi e ad ogni vacanza non mancavamo mai di andare a visitare qualche porto per "lumare" queste belle barchette!
Insomma eccoci qui con un gozzo parcheggiato sotto casa! Allego delle foto tanto per farvi vedere di cosa parlo.
Nel frattempo abbiamo cercato di documentarci in vario modo... ma adesso l'unica mia certezza è di dover svuotare tutta l'acqua di sentina, togliere il ponte (si dice così?), il motore, rimuovere la vernice e carteggiare tutto x trovare eventuali marcescenze del legno.
Cosa ne dite?
P.S. Confesso che sto già pensando di portarlo da un bravo artigiano ma:
1. Vorrei farlo io stessa perché così si verrebbe a creare un "rapporto" tra me e la barca(non prendetemi x pazza) e imparerei veramente a conoscerla.
2. Non conosco bravi artigiani
3. Non ho idea di cosa possa costare far rimettere a nuovo una barca in legno di poco meno di 5 m.

gianpy
08-08-2013, 14.23.38
Prima di tutto COMPLIMENTI PER L'ACQUISTO!!! Seconda cosa, io non la porterei da un artigiano....altrimenti daresti tutta la soddisfazione a lui!! Quella è la parte migliore!!! Ti resterebbe solo la peggiore....quella di cacciare soldi! Ha ha ha :-)....
Dunque, seriamente, io come te non capisco nulla di barche e non sono nemmeno tanto sicuro di saperla guidare...ma ho iniziato l'avventura, un poco come te, di restaurare una Lancia Sorrentina partendo da zero!
I primi passi leggo che già li sai...per cui vai tranquilla e posta le foto quando avrai finito di fare il primo step...riportare la barca a legno!
Poi in questi giorni posterò altre foto del mio restauro che ho custodito gelosamente per voi del Truciolo, ma non ho mai il tempo di pubblicarle....
Ciao e buon divertimento!!!

giotto59
08-08-2013, 14.40.36
Ciao a tutti!
come ho accennato nella mia presentazione questa estate con mio marito abbiamo comprato un vecchio gozzo. Di barche non ne capiamo niente ma era già qualche anno che questo desiderio si faceva strada in noi e ad ogni vacanza non mancavamo mai di andare a visitare qualche porto per "lumare" queste belle barchette!
Insomma eccoci qui con un gozzo parcheggiato sotto casa! Allego delle foto tanto per farvi vedere di cosa parlo.
Nel frattempo abbiamo cercato di documentarci in vario modo... ma adesso l'unica mia certezza è di dover svuotare tutta l'acqua di sentina, togliere il ponte (si dice così?), il motore, rimuovere la vernice e carteggiare tutto x trovare eventuali marcescenze del legno.
Cosa ne dite?
P.S. Confesso che sto già pensando di portarlo da un bravo artigiano ma:
1. Vorrei farlo io stessa perché così si verrebbe a creare un "rapporto" tra me e la barca(non prendetemi x pazza) e imparerei veramente a conoscerla.
2. Non conosco bravi artigiani
3. Non ho idea di cosa possa costare far rimettere a nuovo una barca in legno di poco meno di 5 m.

Concordo con te Irina, un ottimo modo per avere feeling con una barca è smontarla e rimontarla; per quel che vedo non è affatto in pessime condizioni, pertanto con pazienza, spirito di iniziativa e una paziente ricerca dei prodotti giusti, potrete dare nuova vita al natante!
Molti qui dentro hanno le competenze per darti le dritte giuste, perciò chiedi, chiedi, chiedi! vedrai che faranno a gara per risponderti. :Ok

irinaciam
08-08-2013, 14.44.38
Gianpy ti ringrazio veramente tanto per il tuo incoraggiamento.
Ho guardato con interesse le foto del tuo lavoro e ho seguito il dialogo con Nics che in effetti si "scosta" dai suggerimenti di Micromax.
Spero che tu riesca a caricare al più presto le nuove foto del tuo lavoro intanto io cercherò di darci dentro in questi giorni approfittando della pausa ferragostana.
Ciao

Maurizio sai cosa mi preoccupa di più?
Dover riprodurre alcune parti rotte o danneggiate.
Non so se un falegname non specializzato sulle barche saprà aiutarmi...
Io intanto ogni pezzo che tolgo, anche se rotto, cerco di mantenerlo il più integro possibile per usarlo come dima x quello nuovo.
Spero che questa mia idea si riveli utile.
Ciao e grazie

giotto59
08-08-2013, 16.31.04
sicuramente è una giusta cosa, inoltre fai foto di ogni passaggio, anche prima di smontare, in caso di problemi avrai un "testimone" visivo che ti servirà.

micromax
09-08-2013, 20.15.29
Ciao Irina. Per prima cosa mi complimento per l'acquisto, è un bel gozzo, con una bella linea, da quello che riesco a vedere dalle foto e, oltretutto, non mi pare conciato troppo male. Hai detto giusto, per quanto riguarda le prime cose da fare e segui il suggerimento di Giotto59: fotografa ogni passaggio che fate, sia per quanto riguarda lo smontaggio dei pezzi lignei, ma, soprattutto, quando passerete allo smontaggio del motore e della ferramenta di bordo. Dalle foto, per quello che riesco a vedere, non dovrebbero esserci problemi né alla ruota di prua né a quella di poppa, che se danneggiate, ti costringerebbero ad avvalerti dell'opera di un artigiano del mestiere. Quanto allo smontaggio del ponte, coperta, di solito le assi venivano fermate con delle viti, di solito in ottone, coperte, poi da cavicchi dello stesso legno delle assi. Quindi, per lo smontaggi, onde evitare sicure rotture delle assi di coperta, cercate di individuare questi cerchietti di legno che coprono le teste delle viti, eliminateli con una punta di metallo, anche un vecchio cacciavite a taglio, magari un po' molato ed affilato sulla punta, e svitate le viti che le fissano ai sostegni. Se non fossero visibili , perché coperti dalla vernice, provvedete prima a sverniciare la coperta, così come dovrete fare per tutto lo scafo, sia all'esterno che all'interno. La sverniciatura si può fare sia con una levigatrice rotoorbitale, ecquipaggiata con dischi di cartavetro di spessore sempre più sottile, che a caldo, usando una pistola a caldo per ammorbidire la vernice ed eliminandola con un raschietto metallico, la cui lama dovrà essere affilata corca a 30° solo da un lato. A prescindere che sul forum sono presenti persone ben più qualificate di me in materia, ritienimi a completa disposizione per eventuali dubbi da chiarire. Ciao

:Ok

gianpy
10-08-2013, 15.53.21
Azz...micromax è resuscitato....si vede che "irina" era meglio di "gianpy" ovviamente! :-) Scherzo Max....solo che avrei voluto qualche consiglio da te durante il mio restauro ma questo non è avvenuto...non so perchè....comunque ti ringrazio uguialmente per le infinite dritte che hai scritto e che io ho potuto leggere.....ciao.....se vuoi vatti a vedere le foto che ho postato del lavoro finito...anzi adesso ce ne metto un altro paio... ciaooo

irinaciam
14-08-2013, 10.19.48
Ciao Micromax,
grazie dei tuoi consigli e ne approfitto subito per farti una domanda.
Il ponte del gozzo non è fatto di legno massello ma di compensato impiallicciato.
La parte di prua è ben conservata ma il coperchio del motore e del gavone di prua sono marciotti (sembrano tenuti insieme dalla vernice) come anche la seduta a poppa.
A questo punto cosa faccio ???
- cerco di salvare il salvabile e rifaccio con un legno nuovo i punti rotti?
(esisterà una cosa simile in commercio? anche se il resto ha preso la bella patina del tempo e quindi non sarà mai uguale)
- rifaccio tutto ex-novo?
Grazie ancora e ciao
Irina

micromax
15-08-2013, 19.18.06
Azz...micromax è resuscitato....si vede che "irina" era meglio di "gianpy" ovviamente! :-) Scherzo Max....solo che avrei voluto qualche consiglio da te durante il mio restauro ma questo non è avvenuto...non so perchè....comunque ti ringrazio uguialmente per le infinite dritte che hai scritto e che io ho potuto leggere.....ciao.....se vuoi vatti a vedere le foto che ho postato del lavoro finito...anzi adesso ce ne metto un altro paio... ciaooo
Gianpy, mi dispiace di non aver visto i tuoi post, ma passo, volando, dal sito solo raramente e di corsa. Ho risposto a questo post solo perché invitato, penso più per farmi dare una smossa che per il consiglio in se stesso, perché, in fondo, non ho fatto che ripetere le stesse cose suggerite in precedenza a Peppe Principe, che saluto affettuosamente, ed ad altri,che saluto anche affettuosamente, unitamente a tutti i forumisti. I miei sono consigli antichi. Dall'epoca in cui mi dilettavo con la nautica ne è passata di acqua sotto i ponti e le tecniche si sono molto evolute e, sicuramente, sul sito ci sono un sacco di amici che ne sanno molto ma molto di più rispetto a me, quindi la vecchia gloria è stata chiamata a riscendere in campo solo per aiutarla, in quanto era diventata troppo apatica. Quindi non avertene a male per i miei mancati consigli, ma, ultimamente, a causa di alcune traversie, mi sono chiuso un po' in me stesso: Mi sento mortificato per non aver partecipato al tuo post, ma , sicuramente, avrai avuto il valido sostegno di qualcuno che usa metodi più avanzati del sottoscritto, avendo tu, ormai, terminato il lavoro, anche senza suggerimenti del vecchio nonno (io).:uff

micromax
15-08-2013, 19.21.55
Ciao Micromax,
grazie dei tuoi consigli e ne approfitto subito per farti una domanda.
Il ponte del gozzo non è fatto di legno massello ma di compensato impiallicciato.
La parte di prua è ben conservata ma il coperchio del motore e del gavone di prua sono marciotti (sembrano tenuti insieme dalla vernice) come anche la seduta a poppa.
A questo punto cosa faccio ???
- cerco di salvare il salvabile e rifaccio con un legno nuovo i punti rotti?
(esisterà una cosa simile in commercio? anche se il resto ha preso la bella patina del tempo e quindi non sarà mai uguale)
- rifaccio tutto ex-novo?
Grazie ancora e ciao
Irina
Non esistono soluzioni preconfezionate: Dovrete smontare la pontatura ed i vari coperchi ed usarli per dima per segnare le misure e le forme su dei nuovi fogli di compensato marino. Per la pontatura ti consiglio un compensato di almeno due cm di spessore, per i coperchi va bene anche un cm. ora scappo perché sono in forte ritardo. Ciao

giacomo328
19-08-2013, 15.06.31
innanzi tutto complimenti, non so di che anno sia, ma soprattutto la coperta sia satata sotituita con compensato marino, se in origine fosse stata in tavolato crederei opportuno cercare di riportartlo all'origine.
le operazioni che puoi fare da sola con tranqullità sono molte, credo che però dovrai appoggiarti a qualcuno per calafatare lo scafo ovvero renderlo di nuovo impermiabile, sia per la tipologia di lavoro, sia per le accortezze da seguire, se lo tieni a riva molto chiaramente il legno aciugando si ritira e la stoppa inserita tra il fasciame si allenta, informati subito da qualche esperto.

irinaciam
12-09-2013, 14.30.57
Ciao a tutti, vi aggiorno.
Il mio lavoro si sta rivelando molto lento sia grazie ai miei figli che non mi lasciano stare un secondo sia a difficoltà oggettive!
Ogni vite è spanata e non ne vuole sapere di uscire dal momento che gira pure a vuoto. Inoltre spesso e volentieri sono stati usati i chiodi per inchiodare la pontatura costringendomi quindi ad usare il trapano per inserire una vite nella testa del chiodo.
58050
Nella parte di poppa ho trovato una vasta zona dove il legno si presenta spugnoso e credo quindi debba essere sostituita
58051
Forse anche la ruota di poppa non è proprio in forma!
58052
Alcune ordinate sono spezzate e il compensato del ponte è veramente tutto irrecuperabile.
58053
Dopo aver letto la fine fatta dalla lancia di Gianpy credo proprio che cercherò qualcuno del mestiere.
Se avete qualcuno da suggerire vi ringrazio.
Sconsolatamente
Irina

gianpy
13-09-2013, 10.19.07
:-( mi dispiace!!

Nics
13-09-2013, 14.17.53
Ciao,
mi spiace per questo momento di sfiducia...
Comunque al momento non ti scoraggiare!
Intanto pulisci per bene la barca, togli la coperta e valuta lo stato delle tavole.
E' normale che il compensato sia marcio, ma che fà! Tanto lo sostituisci con uno nuovo e nn se ne parla più!
La seconda tavola nella seconda foto è da sostituire, però prima di avvilirti svernicia l'interno e l'esterno della barca e controlla lo stato generale.
La ruota di poppa, da quella angolazione, non dice nulla, fai una foto della prua e della poppa una volta sverniciate e poi si valuta.

Su su coraggio! A lavoro!!! :)

Saluti,
Nics...

giotto59
13-09-2013, 14.24.34
Ciao Irina,
Mica devi finirla entro una settimana! :ohh
avete già fatto del lavoro, non vorrai mica buttare tutto nel camino? :grrr
Forza, un pezzetto alla volta e senza fretta, tanta pazienza e tanti buoni consigli...e tornerà ai vecchi fasti. :Ok

gianpy
13-09-2013, 16.12.39
Ciao,
mi spiace per questo momento di sfiducia...
Comunque al momento non ti scoraggiare!
Intanto pulisci per bene la barca, togli la coperta e valuta lo stato delle tavole.
E' normale che il compensato sia marcio, ma che fà! Tanto lo sostituisci con uno nuovo e nn se ne parla più!
La seconda tavola nella seconda foto è da sostituire, però prima di avvilirti svernicia l'interno e l'esterno della barca e controlla lo stato generale.
La ruota di poppa, da quella angolazione, non dice nulla, fai una foto della prua e della poppa una volta sverniciate e poi si valuta.

Su su coraggio! A lavoro!!! :)

Saluti,
Nics...

Sono daccordissimo con Nics.....fatti coraggio e fai quello che devi fare!!! Mica la mia esperienza è stata poi così male!! Come vedi io la barca in acqua sono riuscito a metterla...che poi, c'è qualche piccolo difettuccio, quello è una sciocchezza rispetto a come era prima!!! Per cui vai!! che poi ti racconto la mia prossima avventura con la Paname I (la mia barca)!!

irinaciam
13-09-2013, 19.34.15
Veramente grazie a tutti!

Nics
13-09-2013, 19.53.58
Metti qualche altra foto della barca?
Le mie le puoi vedere sul profilo facebook " Nics la terza casa "

Ciao,
Nics...

irinaciam
14-09-2013, 05.59.46
Metti qualche altra foto della barca?
Le mie le puoi vedere sul profilo facebook " Nics la terza casa "

Ciao,
Nics...

Ciao Nics,
ti metto le ultime 3 fatte.... sono un po' pesanti (spero non diano problemi). Così si possono zummare bene per vedere i dettagli.
Irina

Nics
16-09-2013, 08.38.04
Da quel poco che si riesce a vedere non è messo poi tanto male.
Comincia a sverniciare a vediamo cosa esce.
Per il motore, lasci quello entrobordo?

Come sono messe la prua, la poppa e la chiglia?

Sai chi è il costruttore?

Ciao,
Nics...

irinaciam
16-09-2013, 15.18.59
Ciao Nics,
il gozzo e uno sciallino.
Il motore è entrobordo e mio marito lo vuole assolutamente tenere così.
Inoltre è funzionante, revisionato da poco. Si tratta di un Nanni 10 cv diesel.
58098
Ponendo che riesca a toglierlo poi sono temo di non riuscire a rimontare tutto!
Ho pensato di carteggiare intorno al motore senza toglierlo ma come faccio a lavorare sull'opera viva esternamente senza girare la barca? Conta che non ho nulla per tenerla sollevata.
Per completare il quadro mi hanno detto che un meccanico per mettere un motore a banco vuole 1500euro.
:mmm

giotto59
16-09-2013, 17.12.36
Irina, in teoria smontare il motore non è complicatissimo, perché a parte la flangia che lo unisce all'albero dell'elica, ci sono solo 4 bulloni ammortizzati (o anche non ammortizzati), che lo fissano al suo appoggio.
Certo una mano da un amico meccanico, sarebbe cosa gradita, ma i motori diesel come quello che hai lì sono davvero elementari.
Per sollevare il motore dovrebbe bastare un bel paranco elettrico, per lo scafo invece bisogna capire quanto pesa...ma fai un passo alla volta..
Ritengo che smontarlo sia necessario, anche per vedere le condizioni della boccola passascafo.

Nics
17-09-2013, 08.52.01
Irina,
sono d'accordo sul non alterare la motorizzazione del gozzo, costruito da un cantiere di ottima reputazione.
Per rimettere in sesto lo scafo sarebbe opportuno provvedere alla rimozione del motore per poter lavorare lo scafo, controllare i supporti, allineamento dell'asse dell' elica, premistoppa, etc...
Purtroppo rimuoverlo o meno dipende anche molto dallo stato della barca che non posso giudicare nel dettaglio dalle foto. :(

Per lavorare sull'opera viva della barca, devi poggiare la barca portando la chiglia a circa 60 cm dal suolo su dei supporti sufficientemente resistenti.
Fatto ciò, puoi "abbattere" lo scafo da un lato e lavorare.

1500 euro per montare un entrobordo da 10cv??? Complimenti!!!! :) ti mando un meccanico da qui, pagandogli le spese risparmi pure un bel pò! :)

Saluti,
Nics...

Nics
17-09-2013, 09.15.40
Intendo una cosa del genere per lavorare sull'opera viva dello scafo...

https://lh4.googleusercontent.com/-copP2AbcvIg/UjgOjK2H9eI/AAAAAAAAB9o/rmmcuhW3Z3A/s512/Gozzo_Vallozzi.jpg

irinaciam
19-09-2013, 14.39.23
Annuncio che ieri abbiamo scollegato il motore dalle varie parti e sabato se mio suocero riesce a venire a darci una mano lo togliamo.
Vi tengo aggiornati!
Irina

giotto59
19-09-2013, 15.13.18
Bravi, così si fa!:clap

Nics
20-09-2013, 13.03.18
ok! aspettiamo le foto!

gianpy
21-09-2013, 14.20.43
Annuncio che ieri abbiamo scollegato il motore dalle varie parti e sabato se mio suocero riesce a venire a darci una mano lo togliamo.
Vi tengo aggiornati!
Irina

:Ok:Ok:Ok

sergiopasanisi
21-09-2013, 19.19.13
ciao Irina mi chiamo Sergio,in passato ho ristrutturato un gozzo di 9,50 metri ed ora ne sto ristrutturando uno di 7,5 m .ti racconto cio solo per incoraggiarti a fare la ricostruzione da te quando ho incominciato con il primo non avevo mai messo mano su una barca in legno,ora ti confesso che mi diverto di piu a ricostruire riparare lucidare che andar per mare.detto cio dalle foto che vedo non vedo assolutamente un lavoro estremamente difficile la ruota di prua e di poppa non sembrano certo da ricostruitr e quello sarebbe un intervento da dover far fare solo a degli specialisti o comunque a persone con una discreta esperienza in materia.Al momento ti consiglio di andare per gradi munisciti di una buona levigatrice orbitale ,acquista un pacco di dischetti da 60 e con molta pazienza cerca di portare tutto il legno a vista.

megachip
21-09-2013, 21.57.57
Il motore deve essere sbarcato assolutamente per gli interventi eventualmente necessari all'albero, premistoppa, sentina e supporti.
Le tavole del fasciame "spugnose" sono marce e vanno sostituite, così come le ordinate spaccate.
Alcune ordinate sono state affiancate da pezzi nuovi ... :mmm... se devono essere sostituite per intero fino alla chiglia non è intervento di poco conto, occorre un maestro d'ascia così come per la ruota di prua e di poppa, che però dalle foto non sembrerebbero compromesse.
Insomma, quello che voglio dire è che fasciame, baglio, boccaporto, paioli, serrette, braccioli, falchetta, sono parti che con tempo/pazienza/capacità si ripristinano/riproducono, chiglia, ruota di prua, ruota di poppa, dritto di prua e di poppa, ordinate, sono interventi che richiedono tecnica ed esperienza.
Dalle immagini non si può capire lo stato del legno strutturale.
Con questo non voglio spaventarti, né demoralizzarti solo farti capire che ci sono interventi relativamente semplici ed altri molto meno e che forse un parere preventivo di un tecnico potrebbe esserti d'aiuto.
Ho una piccola imbarcazione in vetroresina (ferma da diversi anni per miei problemi di salute) in un cantiere navale di Fiumicino per il quale diversi anni fa ho creato, a puro titolo di amicizia, un sito web (ormai superato e semiabbandonato). Anche per questo motivo ho potuto seguire da vicino il restauro del Lyl Irsa e del Mayflower barche a vela d'epoca, da regata.
Ho visto eseguire interventi molto invasivi su scafi che sembravano irrecuperabili ed altri che pur non sembrando tali erano, purtroppo, economicamente non convenienti da eseguire.
Sciallino è un cantiere importante dal nome altisonante, ma ciò non toglie che il legno comunque marcisca se non manutenuto con caparbia e puntigliosa meticolosità.
Nanni è "IL MOTORE" per eccellenza, imbarcato sui gozzi "della gente di mare", indistruttibile, affidabile e parco nei consumi, 10 Hp sufficienti a spingere il gozzo a velocità dislocamento anche quando il mare è formato.
Rimboccatevi le maniche, tempo e dedizione non mancheranno a donarvi i meritati frutti.
In bocca al lupo ... di mare! :Ok

irinaciam
24-09-2013, 21.13.54
58420
Ciao a Tutti,
ecco la foto del motore.
Come potete vedere non abbiamo nemmeno staccato il pannello frontale così siamo certi di non dimenticare come vanno rifatti i contatti! ovviamente poi sarà tutto da rifare nuovo...
Abbiamo scoperto che il precedente proprietario aveva installato un ecoscandaglio quindi adesso (abbiamo rimosso il sensore) sul fondo della barca c'è un bel buco tipo vasca da bagno.
Per lo spostamento sono fortunatamente bastate 4 braccia (maschili).
Adesso lo abbiamo messo su un bancaletto coperto con un lenzuolo e ricoverato nel fienile. Abbiamo tappato con lo scotch cartaceo i pochi tubicini rimasti aperti. Secondo voi c'è qualche liquido da svuotare...c'era ancora attaccato il serbatoio con il gasolio. Un gasolio che ci è sembrato un po' più oleoso del normale a dire il vero... bho!
Ciao e grazie ancora a tutti dei consigli preziosi che leggo attentamente.

giotto59
24-09-2013, 23.33.43
ciao Irina,
questo motore mi sembra ben messo, dovevi vedere quello che ci ha piantato in navigazione...un vero incubo! che il gasolio sia sporco è probabile, perche sul fondo del serbatoio si depositano le impurità, e pian piano diventa più scuro.
puoi svuotarlo e pulirlo, ovviamente, ma poi devi fare tutte le operazioni necessarie, tra cui lo spurgo degli iniettori, pompando con l'apposita pompetta a mano.
sono motori semplicissimi, praticamente quello che ti raccontano del diesel a scuola guida...e sono eterni

Nics
25-09-2013, 08.47.39
Ciao,
oltre il foro dell'eco, come è messo lo scafo sotto il motore?
Il passa-scafo dell'elica è in buone condizioni?

Ciao,
Nics...

irinaciam
25-09-2013, 20.21.33
ciao Irina,
questo motore mi sembra ben messo, dovevi vedere quello che ci ha piantato in navigazione...un vero incubo! che il gasolio sia sporco è probabile, perche sul fondo del serbatoio si depositano le impurità, e pian piano diventa più scuro.
puoi svuotarlo e pulirlo, ovviamente, ma poi devi fare tutte le operazioni necessarie, tra cui lo spurgo degli iniettori, pompando con l'apposita pompetta a mano.
sono motori semplicissimi, praticamente quello che ti raccontano del diesel a scuola guida...e sono eterni

Scusa Maurizio ma questo spurgo degli iniettori devo farlo adesso o quando rimetterò in sede il motore?
Questa apposita pompetta come è fatta?
Ciao
Irina

irinaciam
25-09-2013, 21.03.52
[QUOTE=Nics;204717]Ciao,
oltre il foro dell'eco, come è messo lo scafo sotto il motore?
Il passa-scafo dell'elica è in buone condizioni?

A me lo scafo non sembra messo male ma è tutto sporco quindi a occhio non si capisce. L'ho tastato e con un chiodo ho provato a saggiare la consistenza del legno e mi sembra buona.
Per quanto riguarda il passa-scafo è il primo che vedo in vita mia... quindi non mi esprimo.
Ecco una foto in cui se ne vede una parte (il premistoppa???) Bho!
58451

giotto59
25-09-2013, 21.24.26
Scusa Maurizio ma questo spurgo degli iniettori devo farlo adesso o quando rimetterò in sede il motore?
Questa apposita pompetta come è fatta?
Ciao
Irina
no Irina, ovviamente quando sistemi il motore al suo posto, dopo aver pulito o meglio cambiato i filtri.
tranquilla, al momento opportuno ti mando tutta la procedura

Nics
26-09-2013, 09.23.35
A me lo scafo non sembra messo male ma è tutto sporco quindi a occhio non si capisce. L'ho tastato e con un chiodo ho provato a saggiare la consistenza del legno e mi sembra buona.
Per quanto riguarda il passa-scafo è il primo che vedo in vita mia... quindi non mi esprimo.
Ecco una foto in cui se ne vede una parte (il premistoppa???) Bho!
58451

Dalla foto nn si riesce a capire :(
Magari pulendo diventa tutto più chiaro.
Nella parte superiore della foto, verso la ruota di prua si vede del materiale di riempimento, cos'è catrame? cemento?

Nics...

irinaciam
26-09-2013, 12.43.35
Me lo sono chiesto anche io, credo sia cemento...
Devo togliere anche quello ?:sbad

Nics
26-09-2013, 20.07.23
Cemento a poppa?
In genere lo si trova a prua per bilanciare lo scafo...
Forse è catrame coperto di sporcizia. Prova con uno scalpello da muratore a scheggiare al centro.
Io l'ho tolto dalla mia barca per poter fare un lavoro per bene.

irinaciam
26-09-2013, 21.07.24
Il fantomatico cemento infatti è a poppa, a prua non c'è niente.
Il malinteso nasce dalla foto del passascafo... la parte superiore della foto ritrae la poppa e non la prua.
Comunque cercherò di toglierlo anche io.
Grazie della dritta altrimenti sarebbe rimasto lì!

mandriano
14-10-2013, 18.10.52
Non sapevi proprio come passarti il tempo a quanto vedo, io possiedo un gozzo di 6 mt in vetroresina di 32 anni motorizzato volvo 17 hp e tutta questa manutenzione non ce l'ho proprio, ti auguro buon lavoro e se puoi farne a meno non sbarcarlo il motore ti costa del denaro e molti interventi si possono fare senza sbarcarlo :Ok

megachip
15-10-2013, 11.50.52
... forse ti è sfuggito che il motore è già sbarcato e che lo scafo è di legno (Sciallino).
Complimenti per i 32 anni del tuo scafo in resina ... quelli di oggi, purtroppo, spesso soffrono d'osmosi.
Alla prox