PDA

Visualizza versione completa : ristrutturazione gozzo



sergiopasanisi
09-04-2009, 10.33.01
salve a tutti mi chiamo Sergio ed ho iniziato anch'io un'avventura per la ristrutturazione di un gozzo.Il mio e' un gozzo di legno dei cantieri marinelli di S.Maria di castellabbate di mt.9.40 costruito nel 1962 motorizzato con un aifo iveco 140 cv .Il gozzo nasce senza cabina,una ventina di anni fa' i precedenti proprietari hanno fatto costruire una cabina in cui trovano posto un bagno un angolo cottura una cabina di prua con tre posti letto,una cabina comandante con due posti letto.Ho comprato questo gozzo perche apassionato ed amante del legno mi sono sempre divertito a risistemare mobili e quant'atro fosse in legno,non ho nessuna esperienza di barche ma mi sto' cimentando in questa nuova avventura girando in internet e sperando che gli utenti di questo forum vogliano darmi dei consigli.Vi posto le foto che ritraggono il gozzo dall'acquisto al suo trasferimento al rimessaggio dove ho provveduto a:rifare la cabina di prua in compensato ecume',ho sverniciato a fiamma tutta la carena ed ora mi accingo a sostituire tutte le modanature in mogano rovinate

Eltornidor
09-04-2009, 12.19.55
Troverai buoni spunti in questa sezione,

Marco

ivan74
09-04-2009, 17.35.02
e una bellissima esperienza . anche se un po faticosa . quindi auguri e buon lavoro

sergiopasanisi
10-04-2009, 09.27.53
sto' tentando di inviare le foto ma proprio non ci riesco,purtroppo non sono estremamente bravo sul pc.Aspetto un amico che sicuramente riuscira' ad inviarle.Nell'attesa di potervi far vedere la barca vorrei fare una domanda che mi preoccupa non poco .Ho messo la barca in secca nel periodo di novembre ed ho operato i lavori alla carena che ho elencato nel post precedente.Ovviamente man mano il legno va asciugandosi e ritirandosi per cui ogni giorno noto sempre piu' fessurazioni nelle tavole,sicuramente me lo aspettavo,ma non riuscendo per questa stagione a rimettere la barca in acqua c'e' pericolo che mi trovi una carena rovinata dalla lunga permanenza in secca? che fare?aspetto suggerimenti granzie anticipate a chi vorra' darmene

micromax
11-04-2009, 21.01.07
ciao sergio, non ti preoccupare per le fessurazioni, sono normali. un giorno si ed uno no bagna un po' la barca, anche con la manichetta. comunque, quando procederai alla calafatatura i problemi saranno risolti sul nascere. dalle foto vedo che lo scafo sta meravigliosamente bene, penso che i precedenti proprietar abbiano provveduto ad una manutenzione costante ed amorevole. credo che il rinfrescare questo gozzo non ti darà problemi, ma ti servirà, sicuramente, come palestra per i lavori da fare negli anni a venire.
:Ok

sergiopasanisi
12-04-2009, 09.55.11
ciao sergio, non ti preoccupare per le fessurazioni, sono normali. un giorno si ed uno no bagna un po' la barca, anche con la manichetta. comunque, quando procederai alla calafatatura i problemi saranno risolti sul nascere. dalle foto vedo che lo scafo sta meravigliosamente bene, penso che i precedenti proprietar abbiano provveduto ad una manutenzione costante ed amorevole. credo che il rinfrescare questo gozzo non ti darà problemi, ma ti servirà, sicuramente, come palestra per i lavori da fare negli anni a venire.
:Ok
caro max ti ringrazio dei consigli ,o letto con estremo interesse tutti i tuoi messaggi,in particolare ho inparato a memoria la tua ricetta per lo stucco,per quanto riguarda la carena effettivamente in generale pare stia in buone condizioni,i precedenti proprietari mi dissero in fase di acquisto di avere fatto la calafatura un paio d'anni fa.
Soltanto in un punto posteriormente a livello dell'opera morta credo per un urto subito dal gozzo una tavola risulta marcita,ho costruito saldando un lungo chiodo ad un manico con il quale ho saggiato tutte le tavole,purtroppo in quel punto il chiodo penetra profondamente nel legno passando la tavola da parte a parte.Appena posso posto delle foto del particolare,la sostituzione della tavola e' la cosa che mi preoccupa di piu non so se saro' in grado di sostituirla.Colgo l'occasione di questo post per augurare buona pasqua a tutti gli iscritti di questo interessantissimo forum Sergio

sergiopasanisi
29-09-2009, 21.01.18
'salve a tutti vorrei porre un quesito in questi mesi avrei dovuto bagnare periodicamente la carena in particolar modo nei mesi piu' caldi luglio ed agosto.per una serie di vicissitudini accadute al cantiere che mi ospita mancanza di acqua,corrente tagliata dall'enel per bollette non pagate .Conclusione il cantiere e' fallito .Ora siamo al quesito,devo spostare il gozzo in un'altro cantiere,ovviamente le tavole in questi mesi si sono asciugate,i comenti si sono aperti,posso far alzare il gozzo in queste condizioni per spostarlo ho rischio danni alla carena?ringrazio anticipatamente chiunque possa consigliarmi.

micromax
30-09-2009, 20.02.09
'salve a tutti vorrei porre un quesito in questi mesi avrei dovuto bagnare periodicamente la carena in particolar modo nei mesi piu' caldi luglio ed agosto.per una serie di vicissitudini accadute al cantiere che mi ospita mancanza di acqua,corrente tagliata dall'enel per bollette non pagate .Conclusione il cantiere e' fallito .Ora siamo al quesito,devo spostare il gozzo in un'altro cantiere,ovviamente le tavole in questi mesi si sono asciugate,i comenti si sono aperti,posso far alzare il gozzo in queste condizioni per spostarlo ho rischio danni alla carena?ringrazio anticipatamente chiunque possa consigliarmi.

fallo alzare, con la delicatezza del caso ed, una volta sistemato di nuovo, riprendi le bagnature e vedrai che i comenti si restringeranno di nuovo. Lo vuoi vedere finito o no? noi SI :ahah

Nics
30-09-2009, 22.30.41
'salve a tutti vorrei porre un quesito in questi mesi avrei dovuto bagnare periodicamente la carena in particolar modo nei mesi piu' caldi luglio ed agosto.per una serie di vicissitudini accadute al cantiere che mi ospita mancanza di acqua,corrente tagliata dall'enel per bollette non pagate .Conclusione il cantiere e' fallito .Ora siamo al quesito,devo spostare il gozzo in un'altro cantiere,ovviamente le tavole in questi mesi si sono asciugate,i comenti si sono aperti,posso far alzare il gozzo in queste condizioni per spostarlo ho rischio danni alla carena?ringrazio anticipatamente chiunque possa consigliarmi.

Ciao,
fallo imbragare con fasce larghe e ben pozizionate. Delicatezza nell'alzare il gozzo e molta delicatezza nel posizionarlo sui sostegni del nuovo cantiere.
Ovviamente sul camion cerca di farlo puntellare d hoc.

Ciao
Nics...

scolosi
16-11-2009, 19.50.41
Non so a che stadio della ristrutturazione del gozzo sei, a questo link troverai le varie fasi di una ristrutturazione di un piccolo gozzo nn cabinato:

http://www.cecchi.it/italiano/htm/gozzowalt.html
Spero di esserti stato d'aiuto.
Buon lavoro
Santi

gianpy
21-06-2013, 09.16.58
Non so a che stadio della ristrutturazione del gozzo sei, a questo link troverai le varie fasi di una ristrutturazione di un piccolo gozzo nn cabinato:

http://www.cecchi.it/italiano/htm/gozzowalt.html
Spero di esserti stato d'aiuto.
Buon lavoro
Santi

Ciao Scolosi....bellissime le foto del restauro....ma volevo chiederti....come mai è stata usata la resina se il legno era bello e sano??? Non bastava dargli un fondo e dello smalto e antivegetativa??? La resina non rovina il legno non facendolo respirare?? ed infine non è stato di gran lunga più costoso l'intervento in questo modo?? Fammi sapere perchè sto restaurando in questi giorni una lancia sorrentina....grazie!