Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123
Visualizzazione risultati 21 fino 27 di 27

Discussione: Rimedio per una crepa nel muro.

  1. #21
    Data registrazione
    09-01-2008
    Residenza
    ISERNIA
    Età
    55
    Messaggi
    11

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da Mastro Frart Visualizza messaggio
    Io sono convinto circa l'aggrappaggio del silicone acrilico su quello acetico perchè ne ho avuto prova.
    La cosa che ancora non ho provato adesso è l'aggrappaggio della tinteggiatura.
    Speriamo bene, altrimenti il lavoro effettuato fino ad adesso è stato inutile.
    Beato te che hai questa convinzione. In un contesto diverso ma con lo stessa tipologia di problema ossia far aggrappare durevolmente un acrilico su un siliconico ci abbiamo sbattuto la testa per un mese insieme all'ufficio tecnico della SIKA ITALIA e ... non ne siamo usciti fuori anche utilizzando primer di aggrappaggio potenziato per quel lavoro. Ti auguro che il silicone acetico che ti hanno messo sia "una schifezza" solo così hai un 5/10% di probabilità di riuscire.
    La normale idropittura per muri aggrapperà sicuramente sull'acrilico il problema potrebbe essere che dopo un po (giorni o settimane) si stacchi pittura e silicone acrilic.

    Buona Fortuna
    Nicola

  2. #22
    Data registrazione
    17-12-2007
    Residenza
    Monza (MB)
    Età
    36
    Messaggi
    9,355

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da ellebi Visualizza messaggio
    siamo curiosi di sapere i risultati!!!!
    Anni fa avevo il camino che rendeva l'intonaco giallo, ogni tentativo andava buca... poi mi consigliarono una tempera che costava esattamente il doppio...
    ma una sola passata toglieva il giallo del fumo ( chi ha avuto il problema sa quanto sia ostico)
    Credo che esista un rimedio per tutto.... ( salvo che la crepa si riapra... )
    in tal caso viene fatta la prova del vetrino incollato... se si spezza vuol dire che l'assestamento non è terminato....

    Ciao ed in bocca al lupo!!!!

    Luigi
    Luigi, curiosità: di che prodotto si tratta??

  3. #23
    Data registrazione
    16-10-2009
    Residenza
    Prato.PO
    Età
    62
    Messaggi
    2,908

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da anto_pappa Visualizza messaggio
    Luigi, curiosità: di che prodotto si tratta??
    E' passato tanto tempo e non ricordo era una tempera altamente coprente...
    qualcosa di simile a primavera o giù di li...
    Ma ogi esisteranno sicuramente prodotti migliori.

    Luigi
    ...non vivere in questa terra come un inquilino....
    N. Hikmet.

  4. #24
    Data registrazione
    22-12-2007
    Residenza
    Tramutola
    Età
    42
    Messaggi
    4,609

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da ellebi Visualizza messaggio
    E' passato tanto tempo e non ricordo era una tempera altamente coprente...
    qualcosa di simile a primavera o giù di li...
    Ma ogi esisteranno sicuramente prodotti migliori.

    Luigi
    io non ci metterei le mani sul fuoco..... le crepe nelle strutture a cemento armato si creano slo perchè si va di fretta. se le chiusure e le tombagnature si facessero dopo un paio di anni dal getto delle travi e dei solai, non ci sarebbe nessuna crepa. ancora meglio se nella malta ci si mettesse un pò di cemento in più , diciamo 50 chili per 4 carriole di malta...... ma conosco muratori che ne usano appena 25 chili, quindi basta un piccolo assestamento termico e si crepa tutto... io personalmente romperei l'intonaco e lo rifarei con un rete metallica sotto .....
    oggi la grecia, domani il mondo.
    il tempo smetterà di essere denaro, tornerà sacro.

  5. #25
    Data registrazione
    16-10-2009
    Residenza
    Prato.PO
    Età
    62
    Messaggi
    2,908

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da vito Visualizza messaggio
    io non ci metterei le mani sul fuoco..... le crepe nelle strutture a cemento armato si creano slo perchè si va di fretta. se le chiusure e le tombagnature si facessero dopo un paio di anni dal getto delle travi e dei solai, non ci sarebbe nessuna crepa. ancora meglio se nella malta ci si mettesse un pò di cemento in più , diciamo 50 chili per 4 carriole di malta...... ma conosco muratori che ne usano appena 25 chili, quindi basta un piccolo assestamento termico e si crepa tutto... io personalmente romperei l'intonaco e lo rifarei con un rete metallica sotto .....
    Citazione Originalmente inviato da vito Visualizza messaggio
    io non ci metterei le mani sul fuoco..... le crepe nelle strutture a cemento armato si creano slo perchè si va di fretta. se le chiusure e le tombagnature si facessero dopo un paio di anni dal getto delle travi e dei solai, non ci sarebbe nessuna crepa. ancora meglio se nella malta ci si mettesse un pò di cemento in più , diciamo 50 chili per 4 carriole di malta...... ma conosco muratori che ne usano appena 25 chili, quindi basta un piccolo assestamento termico e si crepa tutto... io personalmente romperei l'intonaco e lo rifarei con un rete metallica sotto .....
    Sicuramente la soluzione che dici è la migliore, ma radicale...
    Nella casa in montagna ( comprata nel 96) muri in pietra di cava squadrata risalente agli anni 30 attaccandosi alla esistente semplicemente collegando qualche pietra grossa, sono 3 Piani + mansarda semiabitabile, hanno rifatto il tetto nell'89 con la felice idea di sostituire le travi e i tavolati di castagno con delle belle gettate di cemento....appesantendo quindi notevolmente il carico sui muri e si sono fatte delle belle crepe di assestamento....
    Nel 96 nell'ingressino piano livello terra per fare una prova ho semplicemente rintonacato levando un po di intonaco per allargare...
    A piano inferiore ( in parte seminterrato) le crepe alla attaccatura col muro dell'altra casa preesistente ( condividiamo il muro) erano ben più ampie e vistose, ho aperto bene bene rimettendo delle pietre a collegare. Poi nelle pietre + grosse degli angoli ho forato e messo dei pezzi di ferro da 10 con chimico bicomponente. Poi ho appoggiato per tutta l'altezza una rete ad angolo di 5mm larga 75 cm per lato... piegato i ferri a trattenerla, e legata... Poi coperta con intonaco rinforzato...L'obiettivo era rinforzare il collegamento tra i 2 muri che era scarso.
    La crepa non è più riapparsa... ma anche nell'ingresso non si è aperto più... probabilmente l'assestamento è fermo da tempo.
    Nella casa di città cemento armato e forati per 6 piani le crepe sono una costante....
    Se la casa si muove anche le piccole toppe di rete servono a poco...( si spacca di lato)
    Mettere il vetrino spia incollato con del gesso sulla fessura serve a capire se la crepa si muove ancora....
    Se non lo fa e tutto è fermo ed il silicone regge, temporaneamente può bastare mascherarlo con un prodotto coprente....

    Ma la mia è solo esperienza... un tecnico edile potrebbe darci info più scientifiche...
    ...non vivere in questa terra come un inquilino....
    N. Hikmet.

  6. #26
    Data registrazione
    22-12-2007
    Residenza
    Tramutola
    Età
    42
    Messaggi
    4,609

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da ellebi Visualizza messaggio
    Sicuramente la soluzione che dici è la migliore, ma radicale...
    Nella casa in montagna ( comprata nel 96) muri in pietra di cava squadrata risalente agli anni 30 attaccandosi alla esistente semplicemente collegando qualche pietra grossa, sono 3 Piani + mansarda semiabitabile, hanno rifatto il tetto nell'89 con la felice idea di sostituire le travi e i tavolati di castagno con delle belle gettate di cemento....appesantendo quindi notevolmente il carico sui muri e si sono fatte delle belle crepe di assestamento....
    Nel 96 nell'ingressino piano livello terra per fare una prova ho semplicemente rintonacato levando un po di intonaco per allargare...
    A piano inferiore ( in parte seminterrato) le crepe alla attaccatura col muro dell'altra casa preesistente ( condividiamo il muro) erano ben più ampie e vistose, ho aperto bene bene rimettendo delle pietre a collegare. Poi nelle pietre + grosse degli angoli ho forato e messo dei pezzi di ferro da 10 con chimico bicomponente. Poi ho appoggiato per tutta l'altezza una rete ad angolo di 5mm larga 75 cm per lato... piegato i ferri a trattenerla, e legata... Poi coperta con intonaco rinforzato...L'obiettivo era rinforzare il collegamento tra i 2 muri che era scarso.
    La crepa non è più riapparsa... ma anche nell'ingresso non si è aperto più... probabilmente l'assestamento è fermo da tempo.
    Nella casa di città cemento armato e forati per 6 piani le crepe sono una costante....
    Se la casa si muove anche le piccole toppe di rete servono a poco...( si spacca di lato)
    Mettere il vetrino spia incollato con del gesso sulla fessura serve a capire se la crepa si muove ancora....
    Se non lo fa e tutto è fermo ed il silicone regge, temporaneamente può bastare mascherarlo con un prodotto coprente....

    Ma la mia è solo esperienza... un tecnico edile potrebbe darci info più scientifiche...
    sono stati dei veri "geni" togliere il tetto leggero in legno e rifarlo in cemento che peserà a spanne almeno venti colte tanto...... complimenti ai microcefali..... roba da matti.
    oggi la grecia, domani il mondo.
    il tempo smetterà di essere denaro, tornerà sacro.

  7. #27
    Data registrazione
    16-10-2009
    Residenza
    Prato.PO
    Età
    62
    Messaggi
    2,908

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da vito Visualizza messaggio
    sono stati dei veri "geni" togliere il tetto leggero in legno e rifarlo in cemento che peserà a spanne almeno venti colte tanto...... complimenti ai microcefali..... roba da matti.
    Condivido...sul rudere restaurato ( solo struttura...per ora ) ho fatto mettere
    travi di castagno, tavolato di 3cm castagno, guaina tecnica traspirante poi 2 strati di sughero da 4 cm e di nuovo guaina traspirante
    Senza soletta di cemento...
    L'idea è che respiri, i vapori escano e le gocce che si formano non riescano e tornare giu...
    Ancora non è abitato ma spero isoli anche bene dal caldo/freddo ( in pratica il primo piano è a tetto a vista poco più di una mansarda)
    ...non vivere in questa terra come un inquilino....
    N. Hikmet.

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •