Pagina 2 di 6 PrimoPrimo 1234 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 11 fino 20 di 58

Discussione: Il mio laboratorio - Work in Progress

  1. #11
    Data registrazione
    29-11-2016
    Residenza
    tn
    Età
    52
    Messaggi
    82

    Predefinito

    Teoricamente non sono molto rumorosi, comunque non sono una bella compagnia. Lo metti sotto interruttore e lo accendi quando serve e per il tempo necessario.
    Se non hai problemi di spesa trovi quelli silenziati ma il prezzo sale abbastanza.

    Nel locale dove ero prima avevo sostituito il vetro con un pannello, ha sempre fatto il suo lavoro. Anche quello che prenderò lo sistemerò direttamente sulla finestra.

  2. #12
    Data registrazione
    25-01-2017
    Residenza
    Milano
    Età
    35
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da paro65 Visualizza messaggio
    Teoricamente non sono molto rumorosi, comunque non sono una bella compagnia....
    Ah quindi hai gia avuto esperienza di un uso così... perfetto... hai un link a uno silenziato per caso?

    Altra cosa che mi chiedevo (ma forse dico una cazzata) se metti una cosa così a finestra e come nel mio caso la porta è chiusa e non ci sono altre aperture, come fa a girare l'aria? semplicemente non porta fuori l'aria? mica gira ....

  3. #13
    Data registrazione
    29-11-2016
    Residenza
    tn
    Età
    52
    Messaggi
    82

    Predefinito

    Questo mi dichiara "solo" 37db.
    E' ovvio che l'aria da qualche parte deve entrare, quindi devi prevedere una presa d'aria dalla parte opposta. Se hai la porta d'accesso al locale che puoi forare sul basso sarebbe l'ideale.

  4. #14
    Data registrazione
    25-01-2017
    Residenza
    Milano
    Età
    35
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Ecco questo potrebbe essere un problema...

  5. #15
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,374

    Predefinito

    hai intenzione di chiuderti in modo stagno all'interno della tana?
    ovviamente hai bisogno di un ingresso e di una uscita per l'aria, e l'ingresso è la porta da cui accedi tu... se ha una griglia di aerazione è sufficiente. Se usi aspiratore e ciclone ti restano comunque una quota di polveri sottili da smaltire. Io mi sono autocostruito questo:
    http://www.il-truciolo.it/showthread...-autocostruito
    ora è tutta un'altra musica, lo uso nella stanza per la tornitura, dato che in questa attività la polvere si fatica a convogliarla. Funziona alla grande.
    Maurizio

  6. #16
    Data registrazione
    25-01-2017
    Residenza
    Milano
    Età
    35
    Messaggi
    101

    Predefinito

    ahahahah no è che purtroppo la porta è una porta preesistente, questa

    https://www.bricoman.it/n//porta-tag...h205/10039160/

    Non so se riesco a tagliarla per creare uno buco in basso in modo da metterci una griglia... devo provare e vedere, ma la lamiera mi sembra bella spessa.. on vorrei facendo un buco si "svirgolasse"

    Quello che hai costruito tu era proprio quello a cui mi riferivo io, ma mi sembra di capire che è una soluzione da aggiungere a una ventilazione esterna non una sostituzione...

  7. #17
    Data registrazione
    29-11-2016
    Residenza
    tn
    Età
    52
    Messaggi
    82

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da mattia.conf Visualizza messaggio
    ma la lamiera mi sembra bella spessa.. on vorrei facendo un buco si "svirgolasse"
    ...
    mi sembra abbastanza solida.... al limite pensa a fare più fori piccoli al posto di uno solo grande.... L'alternativa è una carotata sul muro e risolvi il problema.
    Ho trovato la foto di quella che avevo nell'altro locale

    DSCN0404.JPG
    Ultima modifica di paro65 : 20-03-2017 alle ore 11.13.21

  8. #18
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,374

    Predefinito

    Non puoi lasciarla semplicemente socchiusa quando lavori?
    Maurizio

  9. #19
    Data registrazione
    25-01-2017
    Residenza
    Milano
    Età
    35
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da giotto59 Visualizza messaggio
    Non puoi lasciarla semplicemente socchiusa quando lavori?
    No purtroppo no, la porta da sui locali comuni del condominio... gia prevedo faide e lamentele...
    Ultima modifica di mattia.conf : 20-03-2017 alle ore 11.32.48

  10. #20
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,374

    Predefinito

    ahi! i condomini sono spesso "ostici", qualcuno potrebbe obbiettare sulla tua attività. Hai controllato che i fili della corrente abbiano un diametro adeguato a reggere la potenza? ti allego alcuni aspetti normativi:

    "La legge vuole che si rispettino i principi dell’installazione a regola dell’arte (norma CEI 64-8) e che le prese siano collocate a un’altezza minima da terra.
    Chi abita in condominio saprà che il garage può essere considerato o una semplice cantina per il ricovero di oggetti, oppure un ‘box auto’, il cui uso è limitato ad autorimessa.
    La norma dice che il garage condominiale non può essere utilizzato come officina per fare ‘piccoli lavoretti’ e di fatto sarebbe vietato anche utilizzare al suo interno piccoli elettrodomestici, come un trapano a percussione o un congelatore a pozzetto.
    Nello specifico della situazione dei condomini poi, a installare una presa elettrica in garage – magari con la sola finalità di attaccare una lampada aggiuntiva per illuminare, o un aspirapolvere per pulire la macchina-, si possono incontrare delle difficoltà oggettive.
    Le regole comuni impongono, infatti, che non si possa utilizzare la rete energetica del condominio per usi privati e, quindi, l’amministratore lo vieta espressamente.
    Chi vuole mettere una presa elettrica nel garage del condominio ha comunque tre possibilità:


    1. Allacciarsi al proprio impianto casalingo e far rientrare i consumi del garage nella bolletta normale. Questa operazione, però, in alcuni casi può essere molto costosa e non sempre possibile – se le distanze sono difficilmente colmabili;
    2. Fare un allaccio privato ex-novo con regolare contratto di fornitura. Operazione più semplice ma più impegnativa. Doppiando i contatori si raddoppiano anche le spese accessorie nelle bollette;
    3. Installare un conta-scatti nel proprio box, previa autorizzazione richiesta all’assemblea condominiale, che deve rilasciare una delibera. L’amministratore, in base alla potenza erogata da contratto, deve verificare se c’è la possibilità effettiva a livello di assorbimento complessivo per alimentare le proprietà private con energia condominiale senza modificare il contratto e andare a incidere sui costi fissi e sul costo del Kw/h. Superata questa fase, sarà sempre dell’amministratore l’onere di decurtare dal totale delle spese condominiali per l’elettricità gli scatti fatti dal singolo condomino autorizzato. Dal canto suo l’amministratore può fare richiesta di un ulteriore compenso per la nuova contabilizzazione


    Spero di non averti demoralizzato...
    Maurizio

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •