Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Visualizzazione risultati 11 fino 14 di 14

Discussione: Sponderuola Stanley 12078

  1. #11
    Data registrazione
    01-06-2017
    Residenza
    Monopoli (BA)
    Età
    49
    Messaggi
    25

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da Snickare Visualizza messaggio
    quella e´ una pialla per battute,al massimo la usi come sponderuola come detto..ma cosa pensi di farci..?ne abbiamo due di queste in falegnameria,sono tremende.la guida scorre su un solo perno e tende a flettere..ce ne sono di migliori..e ne ho detta solo una di magagna..
    Ed io che pensavo di poterla usare per piallare delle superfici generose!
    Che mi dici della "Stanley Bailey, Nr. 4 1/2, lunghezza lama: 260 mm, larghezza: 60 mm, 1-12-045"?
    Grazie per il consiglio. ;-)

  2. #12
    Data registrazione
    28-07-2016
    Residenza
    Gävle - Svezia
    Età
    32
    Messaggi
    800

    Predefinito

    piallare e´ un po vago..cosa intendi fare?sgrossare?rifinire?piallare le coste per prepararle a un incollaggio?la 4 e mezzo e´ una pialla da finitura se non erro..

  3. #13
    Data registrazione
    01-06-2017
    Residenza
    Monopoli (BA)
    Età
    49
    Messaggi
    25

    Predefinito

    E già … a quanto vedo e sento, grazie a questo gruppo, avere una pialla è come avere una vettura; se devi andare sullo sterrato ti serve una jeep, se devi fare Bari-Milano tutti i giorni ti serve una grossa cilindrata, se devi circolare in città te ne serve una piccola ecc ecc ecc
    Stavo pensando ad una pialla perché qualche settimana fa ho abbattuto un grosso albero di pino, dunque dispongo di molta materia prima e di un po' di tempo libero visto l'approssimarsi delle ferie!
    In realtà pensavo, già da tempo, di spianare un bel tagliere di legno di Iroko.
    Adesso, voglio provare a spianare uno di quei tronchi di pino, dal diametro “generoso”, che sono stati tagliati con la motosega, per poterlo utilizzare come banco da lavoro; spero solo che non ci vogliano due o tre pialle differenti!!!
    Mi hanno già consigliato, come prima pialla, una n.4 (jolly) ma, mi incuriosiva la 4 e ½ per la larghezza della lama (60mm).
    Quando ho visto, in offerta, in un negozio la sponderuola Stanley 12078 mi è venuta voglia di comprarla ma, grazie ai Vostri consigli, ho compreso che non è idonea per i miei scopi e, a questo punto, credo di escludere anche le pialle lunghissime, che ho capito essere ideali per allineare le tavole lunghe.
    Sono nelle Vostre mani esperte :-)

  4. #14
    Data registrazione
    28-07-2016
    Residenza
    Gävle - Svezia
    Età
    32
    Messaggi
    800

    Predefinito

    aspetta..se vuoi piallare dei tronchi grezzi,o comunque del tavolame grezzo,ti serve uno sbozzino per prima cosa,che ha un camber della lama,cioe una curvatura,che ti permette di rimuovere materiale velocemente in fase di spianatura.si usa anche traverso vena o comunque diagonalmente,ed e´ un attrezzo indispensabile se vuoi squadrare a mano una tavola,per prepararla poi alla fase seguente,cioe quella di piallatura a spessore e della rettifica delle coste..una pialla da finitura viene appunto,come dice il nome,alla fine..
    il pino per il top di un banco da lavoro non e´ che sia l´ideale comunque,dipende sempre da cosa vuoi farci..dando per scontato che anche una pialla mediocre comunque,come le moderne Stanley,possono essere sistemate con un po di fatica,perche cosi come escono dalla scatola sono buone a poco e nulla,ti consiglierei di lasciar perdere quello che trovi nei brico o nelle ferramente e di andare magari su un buon vintage oppure su pialle di buona fattura senza spendere un capitale..
    Ultima modifica di Snickare : 15-06-2017 alle ore 06.01.57

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •