Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: variatore di velocità per tornio.

  1. #1
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,463

    Predefinito variatore di velocità per tornio.

    Ciao a tutti,
    un amico ha acquistato un tornietto mediocre, con il solito cambio velocità a cinghie, sebbene gli avessi consigliato di attendere una occasione migliore. Ora ovviamente ha capito che il variatore è molto più comodo e vorrebbe applicarne uno.
    A memoria è un holzmann db450, pertanto non avrebbe senso spendere grandi cifre per un inverter serio, anche perchè non so se lo userà molto. Ho cercato in vari siti cinesi ma trovo sempre apparecchi di questo tipo:
    https://it.aliexpress.com/item/Monof...2a255c3e9dcc-7
    Ora, premesso che ci capisco poco con la corrente alternata, questo aggeggio regola la corrente in ingresso (220v monofase) e la trasforma in 220 TRIFASE.
    La regolazione dei giri, se capisco bene, avviene intervenendo sulla frequenza.
    Domande:
    1. può essere utilizzato come regolatore di giri senza perdere potenza?
    2. come si collega la 220 trifase al 220 in ingresso al motore?
    3. la regolazione in frequenza è adatta a questo tipo di motori?
    4. Avete alternative che non costino come il tornio?
    La cosa strana è che non ho trovato inverter che facciano 220 mono con uscita 220 mono, non ho capito perchè...
    Insomma, non ci ho capito una mazza...
    Maurizio

  2. #2
    Data registrazione
    23-05-2009
    Residenza
    Canino (VT)
    Età
    58
    Messaggi
    1,101

    Predefinito

    Diciamo che il prezzo di quell'inverter è allettante e, probabilmente, si potrebbe spendere anche meno scendendo di potenza: per il motore necessario ad un DB450 basterebbe una potenza di 500 watt.
    Vado in ordine nel rispondere.

    1) per aver la miglior risposta da un inverter è necessario che sia di tipo vettoriale. In questo caso NON si perde mai coppia a differenza dei trimmer classici dei torni con variatore.
    2) non puoi effettuare collegamenti tra un inverter e l'attuale motore
    3) vedi il punto (2):serve un motore classico a 4 poli (che tipicamente avrà una velocità tra i 1400 e i 1420 giri a 50Hz)
    4) Tra motore ed inverter la spesa è improponibile ( a mio parere,vista anche la classe del tornio);anche reperire un variatore e variare tutto l'impianto elettrico non è cosa da poco (e costa anche,se non ci si fa il lavoro da soli)
    Direi che è normale trovare il tipo di inverter che hai reperito:li si usa con i motori di tipo tradizionale e i collegamenti nella morsettiera seguono quella logica (triangolo/stella).
    Detto tutto questo:il variatore è cosa pressochè inutile poichè COMUNQUE occorre cambiare la posizione della cinghia e, in genere, dopo non molto tempo tendono a fulminarsi.
    Secondo me,neh.

  3. #3
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,463

    Predefinito

    Grazie Cecco, non ho capito un paio di cose:
    Il discorso del variatore inutile è relativo a quel tornietto e nello specifico a quel motore?
    Io ho controllato sul mio magma FU 175, ha un variatore simil delta made in Taiwan e sono anni che lo uso. Ho guardato il libretto di istruzioni e mi sono spaventato per le mille regolazioni possibili, perciò temo che quello indicato nel link sia altrettanto complesso nei settaggi. Se mi dici che non ne vale la pena, costruisco un regolatore di giri che sopporta un kW e soprattutto mantiene la coppia, che forse al mio amico basta e avanza.
    Quello che non mi è chiaro inoltre, è la faccenda dell'uscita 230V TRIFASE. Come si collega al motore (anche se da come hai detto, par di capire sia impossibile per questo motore. Mi spieghi perché?)
    Grazie, gentilissimo e disponibile come sempre
    Maurizio

  4. #4
    Data registrazione
    23-05-2009
    Residenza
    Canino (VT)
    Età
    58
    Messaggi
    1,101

    Predefinito

    Premesso che si tratta di una mia opinione,il variatore è inutile su tutti i tipi di tornio: la coppia cala vistosamente e comunque,come già detto, si riduce solo leggermente il maneggio del cambio cinghia. Inoltre,dato che chi possiede il variatore tende a smanettare alla grande senza cambiare di posto alla cinghia,il povero variatore decede prematuramente.

    Il Magma FU 175 ( bel tornio) NON ha un variatore ma un inverter e come tutti gli inverter ha una miriade di possibilità di regolazione: in genere,soprattutto nelle personalizzazioni, conviene comunque optare per apparecchi con ampie possibilità che permettono di rendere il tornio proprio come lo si desidera.

    Un inverter collegato a 220 monofase trasforma la corrente in 220 trifase,mantenendo inalterata la frequenza ( 50 Hz); il collegamento al motore ( un trifase a 4 poli,per avere le migliori regolazioni per un tornio: 1400 giri a 50 Hz,che tramite la regolazione dell'inverter-che agisce sulla frequenza- potranno andare da 0 giri a 2800 giri) avverrà quindi comunemente a triangolo.

    Il motore dei minitorni è normalmente un DC ( ovviamente collegato in AC) : per questo motivo non può essere pilotato da un inverter .
    Tieni presente che io non sono un elettricista ( quindi vado per sommi capi) e mi sono studiato l'argomento quel tanto che basta per potermi costruire l'impianto per il mio Vicmarc. Quindi se troverai qualche imprecisione tecnica....sai il perché

  5. #5
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,463

    Predefinito

    Grazie cecco, sei stato chiarissimo. Per ora allora è meglio che il mio amico impari a cambiare velocità meccanicamente.
    Solo un dettaglio: il motore del magma è un 220v, credevo fosse monofase... Dici quindi che é un 220 trifase?
    Maurizio

  6. #6
    Data registrazione
    23-05-2009
    Residenza
    Canino (VT)
    Età
    58
    Messaggi
    1,101

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da giotto59 Visualizza messaggio
    Grazie cecco, sei stato chiarissimo. Per ora allora è meglio che il mio amico impari a cambiare velocità meccanicamente.
    Solo un dettaglio: il motore del magma è un 220v, credevo fosse monofase... Dici quindi che é un 220 trifase?
    Dovrebbe esserlo,visto che è pilotato da un inverter

  7. #7
    Data registrazione
    02-02-2011
    Residenza
    Portogruaro
    Età
    59
    Messaggi
    1,463

    Predefinito

    Si, ovviamente sono stato impreciso, scrivendo variatore anzichè inverter. Quindi se ho ben capito, gli inverter funzionano sempre e solo con motori 230v trifase o con motori 380 trifase. Non esistono 220v-220 monofase. Hai qualche testo in cui poter apprendere qualcosa in merito?
    Maurizio

  8. #8
    Data registrazione
    23-05-2009
    Residenza
    Canino (VT)
    Età
    58
    Messaggi
    1,101

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da giotto59 Visualizza messaggio
    Si, ovviamente sono stato impreciso, scrivendo variatore anzichè inverter. Quindi se ho ben capito, gli inverter funzionano sempre e solo con motori 230v trifase o con motori 380 trifase. Non esistono 220v-220 monofase. Hai qualche testo in cui poter apprendere qualcosa in merito?
    Scusa il ritardo nella risposta..
    Hai capito bene circa il funzionamento degli inverter (perlomeno per le mie conoscenze); non saprei suggerirti un testo:quel che so l'ho rubacchiato nei vari forum dedicati all'argomento.

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •