Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 12

Discussione: vernice finale sul frassino

  1. #1
    Data registrazione
    01-01-2017
    Residenza
    Bari - BA
    Età
    76
    Messaggi
    92

    Predefinito vernice finale sul frassino

    ho praticamente terminato la struttura di una cassettiera in listellare di frassino.
    Anche se chissà quanto ci sarebbe da leggerne, su questo forum e altro, chiedo un consiglio per un risultato pratico (e veloce?) per il trattamento di finitura. Vorrei esaltare la venatura rendendola di tonalità più calda. Ho provato a stendere semplicemente della cera con lana di acciaio 0000, ma il risultato ottenuto non mi piace, in quanto si sono scurite, antiesteticamente, le venature, laddove la cera penetra più facilmente. Vi chiedo se avrei dovuto prima dare il turapori.
    Ho visto su internet semplicemente stendere olio di lino cotto, con un panno... Mi chiedo se la superficie sia poi abbastanza isolata da macchie varie, o meno.
    Vi ringrazio per i consigli che vorrete darmi.
    Francesco

  2. #2
    Data registrazione
    09-10-2018
    Residenza
    L'Aquila
    Età
    39
    Messaggi
    33

    Predefinito

    Ciao, per mia esperienza personale il frassino è un legno che con il tempo tende ad ingiallire, e non poco.
    L'unica finitura che mi sento di consigliarti è una finitura acrilica bicomponente (ne esiste anche un tipo anti ingiallente).
    Altrimenti una finitura, sempre acrilica, all'acqua che rispetto alle poliuretaniche, sintetiche e nitro presenta meno problemi di ingiallimento.
    Con l'olio di lino sul frassino, ti ritroveresti nel giro di poco con un mobile giallo!

  3. #3
    Data registrazione
    30-11-2014
    Residenza
    Albano laziale
    Età
    45
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Ciao, io su un tavolo massello frassino ho dato turapori e finitura sayerlack, tutto ad acqua. Venature molto risaltate. Resa estetica secondo me ottima, forse avrei dovuto usare la mano finale meno satinata e più opaca ma è solo questione di gusti.
    La stesura è stata molto facile, il prodotto è eccellente secondo me.

  4. #4
    Data registrazione
    01-07-2008
    Residenza
    PN
    Messaggi
    635

    Predefinito

    certo che se hai già dato la cera su tutto il mobile dovrai rimuoverla prima di procedere con qualsiasi altro tipo di finitura ... in ogni caso per la finitura a "mezza cera" sarebbe stato meglio passare la gommalacca o un turapori .

    Personalmente vado anche io di prodotti Sayerlack , su consiglio del fornitore uso turapori poliuretanico per evitare problemi col tannico , ma solo perchè lui nn aveva in casa quello specifico a base acqua .

    Mauri

  5. #5
    Data registrazione
    07-02-2009
    Residenza
    villa di tirano - sondrio
    Età
    28
    Messaggi
    702

    Predefinito

    Quoto AngeloAQ, vernice bicomponente acrilica possibilmente con catalizzatore alifatico(iningiallente). Ora con la cera sotto non è così facile, va rimossa con un decerante specifico

  6. #6
    Data registrazione
    01-01-2017
    Residenza
    Bari - BA
    Età
    76
    Messaggi
    92

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da Maurice Visualizza messaggio
    certo che se hai già dato la cera su tutto il mobile dovrai rimuoverla prima di procedere con qualsiasi altro tipo di finitura ...
    no, avevo soltanto fatto delle prove su di uno scarto.
    Prendo nota degli utilissimi: userò impregnante all'acqua trasparente Sayerlack (ne avevo già) che, mi dicono, fa le funzioni del turapori e trattamento di finitura trasparente, sempre Sayerlack all'acqua.
    Grazie ancora a tutti!
    Francesco

  7. #7
    Data registrazione
    30-11-2014
    Residenza
    Albano laziale
    Età
    45
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Mmmm...l'impregnante fa l'impregnante. Il turapori fa il turapori. Anche se ottimi prodotti non credo che siano sostituibili. La finitura coprirà, ma sotto non c'è un turapori e un impregnante all'interno lo vedo piuttosto sprecato. Ma se hai fatto andrà comunque bene

  8. #8
    Data registrazione
    01-01-2017
    Residenza
    Bari - BA
    Età
    76
    Messaggi
    92

    Predefinito

    non ho ancora cominciato la verniciatura. Sul barattolo dell'impregnante Sayerlack raccomanda di far seguire il trattamento finale. Dunque, mi consigli di dare prima l'impregnante, poi il turapori ed infine la vernice di finitura (tutto trasparente)?
    A proposito, anche i cassetti vanno scartavetrati? E poi mi piacerebbe una vernice lucida trasparente?

  9. #9
    Data registrazione
    01-01-2017
    Residenza
    Bari - BA
    Età
    76
    Messaggi
    92

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da sagittario42 Visualizza messaggio
    A proposito, anche i cassetti vanno scartavetrati? E poi mi piacerebbe una vernice lucida trasparente?
    Scusate la forma... Intendevo chiedere se posso ottenere un bell'effetto lucido per l'interno dei cassetti (multistrato) senza stare a carteggiare e poi impregnare...
    Grazie

  10. #10
    Data registrazione
    03-06-2016
    Residenza
    Mantova
    Età
    40
    Messaggi
    299

    Predefinito

    ma l'impregante che vuoi dare è incolore o lo vuoi usare per tingere il legno?? chesso tinta noce? perchè se lo vuoi tingere io l'ho sperimentato col rovere ma dovrebbe essere così anche con altri elgni con la venatura pronuciata...su questi l'impregante a solvente da un risultato estetico non ottenibile con quello ad acqua..io ci sono diventato matto dovevo fare uguale a una cosa fatta da altri che sapevo essere stato vernciiato ad acqua

    Finchè poi ho capito avevano dato impregante a solvente e il resto all'acqua e la differenza abissale con quello che avevo provato io all'acqua era che quello a solvente marca la venatura facendo il giusto aspetto mentre quello ad acqua no faceva il contrario la uniformava e la rendeva meno contrastata uan schifezza

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •