Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 11 fino 20 di 21

Discussione: Infissi in pino svedese

  1. #11
    Data registrazione
    13-07-2013
    Residenza
    Alba
    Età
    49
    Messaggi
    542

    Predefinito

    Confermo, l'uso del rigenerante permette di ripristinare lo strato consumato dal sole.
    Personalmente mi appoggio a un verniciatore che usa prodotti ICA.
    Per pura combinazione sono andato a controllare sul loro sito per il nome esatto del rigenerante e mi sono trovato come case study il mio verniciatore (cortevesio)

  2. #12
    Data registrazione
    03-06-2016
    Residenza
    Mantova
    Età
    40
    Messaggi
    332

    Predefinito

    in esterno durano più a lungo le vernici ad acqua questo credo che sia ormai un dato acquisito poi certo dipende da tante cose dalal qaulità dei prodotti dal ciclo applicato e come etc etc

    Diciamo che le finiture ad acqua restano elastiche più a lungo e riescono a seguire meglio i movimenti del legno per un periodo più lungo

    A rovinare il serramento è in primis il sole certo se sono fatti di essenze poco durevoli e mal progettati allora possono anche marcire

    quel tipo di persiane con le stecche di legno sono le peggiori quando poi si dovrà fare manutenzione e per qeusto almeno dalle mie parti non li monta più nessuno

    io tutto considerato e sopratutto per quel tipo di oscurante farei un ciclo ad acqua cerato ossia impregante all' acqua nella tinta desiderata ma mai quella incolore e poi una finitura cosidetta a cera fanno scivolare via molto bene l'acqua è una trattamento poco filmogeno e tutti gli anni gli passi con una spugnetta abrasiva tipo questa
    schleifvlies-fein-150x210mm.jpg

    e poi dai una mano sempre di finitura cerata ovviamente trasparente o solo leggermente pigmentata altrimenti ogni volta che la dai i manufatti diventano sempre più scuri
    Le mani iniziali invece di finuitura cerata puoi darle anche pigmentate che durano di più
    QUeste si pennellano bene senza problemi e se tutti gli anni dli dai una passata come detto vedrai che tiri avanti per molto tempo
    usa prodotti di marca e fai il trattamento quando c'è un clima mite e non freddo

  3. #13
    Data registrazione
    24-03-2015
    Residenza
    Venezia
    Età
    42
    Messaggi
    257

    Predefinito

    Bella domanda. Un ciclo come ti ho descritto, su dei balconi esposti a sole e pioggia del Veneto ( Padova) sono in ottime condizioni da 5 anni. Ogni anno il padrone di casa usa un protettivo rigenerante, sempre della Renner, per pulire e rinvigorire il film di vernice. Lo si passa con un panno e si spruzza come un normale detergente. Son sicuro che lo fa perché è mio zio e ogni anno glielo ricordo
    Ps: la risposta è inerente alla domanda che era stata posta riguardo i tempi di manutenzione. Mi son dimenticato di riportare in alto la domanda. Chiedo scusa
    Ultima modifica di cris77 : 18-11-2019 alle ore 12.09.42

  4. #14
    Data registrazione
    03-06-2016
    Residenza
    Mantova
    Età
    40
    Messaggi
    332

    Predefinito

    anche io sui miei serramenti uso il ravvivante ho usato per anni quello a olio della sayerlack poi ho fatto una volta quello ad acqua della renner ma ora sono tornato a quello a olio
    purtroppo non sono costante tuggli gli anni perchè anche se ho io il trabatello spesso e volentieri passa più di un anno

    comunque i miei serramenti sono ancora in buone condizioni e hanno oltre 15 anni..solo uno scuro l'ho rifatto dalla parte esterna ed era quello pesantemente esposto al sole una prima volta avevo dato una mano di finitura sul vecchio previa carteggiatura ma l'acclimatazione del serramento da nuovo anche se in lamellare e il fatto che è di rovere con una venatura profonda aveva creato notevole stress alla vernice e aveva fatto qualche bolla dove la vernice nuova aveva tirato su quella vecchia non più ben ancorata

    allora l'ho rifatto ancora portandolo a legno e ora sono già passati diversi anni ed è ancora perfetto anche a lui do il ravvivante quello ad olio per me è più efficace
    quello ad acqua di ravvivante lo uso per le bugne delle portafinestre e per i serramenti interni agli scuri come detto preferisco quello ad olio

  5. #15
    Data registrazione
    30-11-2014
    Residenza
    Albano laziale
    Età
    46
    Messaggi
    90

    Predefinito

    Bene, mi sembra di capire che questi ravvivanti sono tutt'altro che "sole" (con la "o" aperta, come si dice dalle mie parti)
    Ma dare il ravvivante ad olio su finitura base acqua va bene lo stesso? Perché, leggo sul sito Sayerlack, c'è quello apposito ad acqua.
    Comunque, ancorché più bisognosa di attenzioni,credo la finitura sopra l'impregnante dia maggiori garanzie su tenuta infisso. Ho pensato pure di dare un sigillante, sia sulle teste dei telai che sulle fughe a V. Ma prodotti Sayerlack non ne trovo facilmente (forse il mio rivenditore potrebbe ma non so in che tempi), in alternativa ci sono i sigillanti Sikken che mi sembrano del tutto analoghi. Qualcuno li ha provati?

  6. #16
    Data registrazione
    30-11-2014
    Residenza
    Albano laziale
    Età
    46
    Messaggi
    90

    Predefinito

    Per quanto riguarda i sigillanti per le teste del legno non riesco a trovare in commercio (fisico, ma anche on line) nessun prodotto, né Sayerlack né Sikkens. Ho letto alcuni post di persone che lo hanno usato ma trovarlo, almeno a Roma e provincia, è molto difficile. La maggior parte dei rivenditori e colorifici mi dice che sono prodotti con richiesta scarsa o nulla. Forse che la zona climatica influisce sul loro utilizzo? Anche soluzioni artigianali sarebbero adatte? Qualcuno protegge le fughe a "V" fra montanti e traversi?
    Forse non eè di uso comune farlo, ma vorrei evitare il deterioramento dell'infisso, almeno per più tempo possibile. Facendo comunque regolare manutenzione.
    Chi di voi si occupa regolarmente di infissi in legno esposti a climi rigidi e/o piovosi, utilizza qualche accorgimento in più?
    Grazie

  7. #17
    Data registrazione
    03-06-2016
    Residenza
    Mantova
    Età
    40
    Messaggi
    332

    Predefinito

    i sigillanti delle teste non li trovi facilmente perchè non li usa nessuno comunque l'importante è trattare molto bene le teste con le varie mani mentre spesso si spruzza per bene le facce a vista verticali perchè si vedono e le teste prendono solo lo spruzzo di vernice che deborda trattando le facce

    i ravvivanti come i prodotti vernicianti dipende da chi li fa ci sono proodtti buoni e altri meno
    la loro funzione è questa la vernice a forza di cicli di movimento del legno inzia a fare delle screpulature non ancora visibili ad occhio e il ravvivante le sigilla e inoltre reintegra il calo di film di vernice anche se ha un basso residuo essendo un prodotto che si da a straccio

  8. #18
    Data registrazione
    30-11-2014
    Residenza
    Albano laziale
    Età
    46
    Messaggi
    90

    Predefinito

    Alla fine, smanettando on line ho trovato ed acquistato questo (tecnoseal 4008-00):

    sigillante.jpg

    Va applicato sui giunti V tra montante e traverso. Credo, ma qui il sito Teknos non è molto chiaro, vada applicato dopo l'impregnazione o dopo la prima mano fi fondo/finitura. Vorrei metterlo anche sul legno di testa in quanto il prodotto più adatto (teknoseal 4000-00) non riesco a trovarlo ma la formulazione è simile. O forse non è adatto?
    Prodotti tipo Sikkens o Sayerlack (molto dettagliati, questi ultimi) non ne trovo prorio...

  9. #19
    Data registrazione
    03-06-2016
    Residenza
    Mantova
    Età
    40
    Messaggi
    332

    Predefinito

    penso fra l'impregnate e la finitura

  10. #20
    Data registrazione
    24-03-2015
    Residenza
    Venezia
    Età
    42
    Messaggi
    257

    Predefinito

    Ti riporto quanto scritto sulla sceda tevnica di quello della Renner : “ Utilizzo del prodotto:
    Pronto all’uso.
    Applicare prima della mano di finitura o del fondo dopo la levigatura.
    Stendere con l’apposito dosatore un piccolo strato sulla testa del legno e le fughe a “V”, quindi spalmare con un dito. Impiegare il trasparente per i cicli mordenzati e RAL scuri.
    Impiegare la versione bianca per i cicli pigmentati bianchi e/o chiari.”
    Io non l ho mai usato e comunque credo dopo aver impregnato , in quanto penso crei una barriera che non permetterebbe di assorbire l impregnante stesso

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •