Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 23

Discussione: Costruzione bastone

  1. #1
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    Gargano (FG)
    Età
    55
    Messaggi
    322

    Predefinito Costruzione bastone

    Oggi ho iniziato la costruzione di un nuovo bastone,
    ho gia un profilo di questo tipo ma per il lavoro che devo fare me ne serve uno di maggiori dimensioni,
    il bastone verra realizzato nei ritagli di tempo quindi richiederà diverse fasi ma che sommate faranno circa
    una mezza giornata di lavoro.

    Sperando di fare cosa gradita provero' a documentare tutte le fasi cosi come vengono fatte,
    se qualcuno si vuole cimentare nella costuzione avrà modo di seguire ed essere seguito,
    le attrezzature e le competenze richieste sono alquanto modeste per cui tutti possono provare
    potrà essere questa (per chi non si è mai cimentato) l'occasione per capire quali sono i punti salienti di
    una tale tipologia di attrezzi.

    Questa sera ho realizzato il ferro, in maniera grossolana senza prestare molta attenzione alla precisione,
    la quale sarà trattata in almeno due fasi di tuning che seguiranno, però come in tutte le cose se si parte bene
    meglio si arriva.
    il ferro è questo
    ferro intero.jpg
    un codolo di ricavato da una piattina di inox ( avevo diponibile questa ) saldato ad un pezzetto di coltello di pialla
    (che definiremo "tagliente") lungo 35 mm, spesso 3 mm, largo in modo da contenere il profilo della cornice.
    Il codolo è lungo 18 cm largo circa 1/2 del profilo del tagliente e spesso 3 mm come il tagliente (è questa una condizione fondamentale).
    Dalla foto si vede il lato dal quale va saldato il codolo (guardando il bevel il codolo va sulla destra),
    avendone fatti altri posso assicurarvi che il taglio con il flex è la saldatura non arrecano nessun problema al ferro il quale
    trattandosi di accaio legato (il mio è acciaio al 18% di wolframio) forse riesce a tenere tale calore.
    Il lato dove tagliente e codolo sono a filo sarà opportuno saldarli il più preciso possibile magari mettendoli in battuta su un listello morsettando il tutto su un piano, le parti dove verra la saldatura saranno opportunemente bisellate da entrambi i lati in modo che smerigliando la saldatura rimanga del materiale di apporto.
    La prossima fase sarà la profilatura del tagliente che nel mio caso sarà questa
    profilo tagliente.jpg
    la saldatura sul punto "x" è su entambi i lati e spianata con un disco lamellare in seguito sarà ulteriormente spianata su carta o pietra fino ad ottenere la planarità dei due elementi.
    Il punto contrassegnato con la freccia potrebbe anche essere eliminato in quanto esso dovrebbe essere lo stop di profondità , dico dovrebbe essere, perchè lo stop, come si vedra dopo, lo si realizzerà sul corpo in legno in quanto uno stop di metallo a differenza del legno segna è rovina la cornice che si va a realizzare, io preferisco tenerlo perchè rende il ferro più largo e presumibilmente più stabile.
    Tutta la fase di costruzione del ferro è durata una 15cina di minuti.
    Disponendo di un ferro bello è pronto, purchè presenti la stessa geometria del mio, tutta la fase del taglio e saldatura può
    essere tranquillamente bypassata.

    Alla prossima.
    Ultima modifica di gmgd : 06-01-2011 alle ore 22.50.08
    Michele

  2. #2
    Data registrazione
    30-11-2008
    Residenza
    Prov. CAGLIARI
    Età
    53
    Messaggi
    3,035

    Predefinito

    Bastone ?
    Comincia a spiegarmi che è
    ciao Basilio ..

  3. #3
    Data registrazione
    17-12-2007
    Residenza
    Monza (MB)
    Età
    34
    Messaggi
    9,337

    Predefinito

    Basilio è una pialla...con la quale puoi produrre un certo tipo di profilo(in questo caso quello disegnato a pennarello sul ferro)
    Antonino


    Youtube - Legno, che passione!

  4. #4
    Data registrazione
    30-11-2008
    Residenza
    Prov. CAGLIARI
    Età
    53
    Messaggi
    3,035

    Predefinito

    Grazie Antonino, seguirò con attenzione la costruzione di questo "bastone" .
    ciao Basilio ..

  5. #5
    Data registrazione
    17-12-2007
    Residenza
    Alessandria (AL) da... Licata (AG)
    Età
    60
    Messaggi
    20,009

    Predefinito

    Bravo Michele, sono certo che ne verrà fuori un bastone perfetto e un bellissimo ed importante tutorial.

    Grazie
    Ciao Toto.

  6. #6
    Data registrazione
    30-09-2010
    Residenza
    Lucca
    Età
    27
    Messaggi
    91

    Predefinito

    Era un pò che pensavo proprio a queste pialle da modanatura...


    Domanda:

    come si fa a affilare un ferro del genere? E come si fa a fare il corpo con la solita forma?

  7. #7
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    Gargano (FG)
    Età
    55
    Messaggi
    322

    Predefinito

    Anche questa sero ho dedicato un po di tempo alla costruzione del bastone,
    una buona ora e mezza per portarmi a buon punto, circa a metà dell'opera.
    Ho fatto una serie di foto numerate da 1 a 9 che vengo a spiegarvi



    Non riesco ad inserirle nell'ordine giusto, ad ogni modo provo a spiegarle lo stesso.

    1.jpg
    foto 1: con il flex ho tagliato e rifinito grossolanamente il profilo del tagliente, ho usato un disco da 1 mm

    2.jpg
    foto 2: il profilo è stato rifinito alla mola, la quale ha uno spigolo tondo che si presta perfettamente a tale scopo, con la stessa
    ho creato anche il bevel.


    3.jpg
    foto 3: un bel pezzo ultrastagionato di legno di mandorlo per il corpo del bastone. Il mandorlo è un legno molto duro e compatto
    difficile da reperire, io ne ho un pezzo che da tempo volevo dedicare alla costruzione di alcuni bastoni, in alternativa si
    può utilizzare anche altro purchè di pari o superiori caratteristiche.

    4.jpg
    foto 4: Il taglio dello scasso dove va alloggiato il gruppo lama+zeppa è stato eseguito usando il mio jig apposito che ho
    descritto in un'altro topic qui ho fatto il primo taglio a 45°

    5.jpg
    foto 5: il secondo taglio distante 8° dal primo sempre con l'apposito jig.

    6.jpg
    foto 6: la pulitura dello scasso con scalpello. Lo scasso a "V" si può benissimamente fare a mano, certo la precisione che si ottiene
    utilizzando attrezzature manuali dipende dalla manualità che si dispone, questa è una fase delicata dalla quale dipende
    il buon funzionamento del bastone.

    7.jpg
    foto 7: l'accordatura della zeppa favorita dal fatto di avere un lato aperto e dal fatto che lo scasso è assolutamente preciso, già
    così la tenuta è senza compromessi, il ferro non si muove minimamente, condizione questa che favorirà un'ottima finitura.

    8.jpg
    foto 8: il lato chiuso che andrà a chiudere il corpo, questo verrà incollato con della vinilica, lo scasso a 45° verrà apoggiato sulla
    parte posteriore del ferro che fuoriesce dal corpo, su questo pezzo verra creata la battuta che farà da stop di profondità

    9.jpg
    foto 9: la parte tratteggiata è circa il disegno della cornice generata da questo bastone.


    Le misure del corpo saranno all'incirca cm 30 x 9 x 3,3.
    Ultima modifica di Toto : 08-01-2011 alle ore 00.34.26 Motivo: ordinato immagini in base alla descrizione
    Michele

  8. #8
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    Gargano (FG)
    Età
    55
    Messaggi
    322

    Predefinito

    Questa sera ho incollato il lato intero,
    le due parti sono state passate con un ferro a denti per creare una certa ruvidità
    e per essere sicuro che non ci siano sporgenze derivanti da difetti del taglio.

    Una comune vinilica e parecchi morsetti.

    Per evitare che le parti vadano a pattinare sotto l'effetto della colla ho messo 4 chiodini
    a tenere in sede l'incollaggio, sono messi nelle parti che verranno poi tagliate.
    incollaggio 1.jpg incollaggio 2.jpg
    Michele

  9. #9
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    Gargano (FG)
    Età
    55
    Messaggi
    322

    Predefinito

    Anche oggi ho dedicato quasi un'oretta alla costruzione del bastone,
    18 ore sotto le morse credo possano bastare per avere un buon incollaggio.
    Ho squadrato sotto la troncatrice la "prua e la poppa" e ho riportato il profilo del tagliente su legno,
    la tracciatura del profilo fatta poggiando il ferro sopra non da esattamente la linea di taglio perchè quella esatta
    dovrebbe essere la proiezione del ferro messo a 45°, segnarlo in questa posizione risulta estremamente difficile,
    va bene lo stesso tanto i profili di ferro e suola si dovranno adattare a vicenda succesivamente.
    Riportato il profilo sul legno ho provveduto a "svuotarlo" alla circolare creando una serie di gradini,
    molto ravvicinati in questo caso, perchè il mandorlo è un legno molto duro e nervoso che tende parecchio a scheggiare.
    La rifinitura della suola è stata fatta con sponderuola, pialletto 60 1/2 e carta N 80.
    La prima prova di ferro e suola mostra di essere a un 80 % dell'accoppiamento, il restante 20 %, avendo questa sagoma
    un profilo non "tassativo" verrà fatto agendo sia sul ferro che sulla suola, cosa che facilita di parecchio l'operazione.
    tracciatura.jpg profilatura.jpg rifinitura.jpg prima prova.jpg
    Michele

  10. #10
    Data registrazione
    21-12-2007
    Residenza
    Gargano (FG)
    Età
    55
    Messaggi
    322

    Predefinito

    Altra mezzoretta questa sera per recuperare il 20 % che mancava,
    ho fatto anche lo scasso che serve a favorire l'evacuazione dei trucioli.

    Anche con la sola affilatura alla mola elettrica il bastone è in grado di funzionare,
    infatti ha gia prodotto il primo 1/2 mt di cornice, l'uso è un tantino impegnativo in quanto a forza
    da applicare perchè la pialla si trova a tagliare una cornice di 21 mm che in linea retta diventano
    circa 3 cm, inoltre questi profili spioventi richiedono anche uno sforzo laterale per tenere la battuta sulla
    costa del legno.
    Domani spero di recuperare un po in leggerezza, affilando il ferro, lisciando e oliando la suola e accorciando
    la pialla alla sua misura definitiva 30 cm ( contro i 43 di adesso).

    Una "bottarella" anche al lato estetico, la smussatura di tutti gli spigoli per una presa più confortevole,
    e a finire una mano di gommalacca per evitare che l'untuosità delle mani la sporchi.
    Michele

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •