annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

il primo violino di Michele

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • michelegeppe
    ha risposto
    Vista frontale,ancora un abbozzo.....


    Uploaded with ImageShack.us
    Lo scavo della cassetta dei piroli è stato molto impegnativo,specialmente al di sotto del riccio,qui verranno ospitate le corde attorcigliate ai piroli....
    La voluta del riccio non si lascia retta,ma viene sgusciata,un leggero incavo che migliora l'aspetto....



    Uploaded with ImageShack.us

    Uploaded with ImageShack.us
    Questo in circa 15 ore di duro lavoro.............

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    Con il passo che hai preso Michele mi sa che questo violino se non stasera ma domani sicuramente riusciamo a farlo suonare anche...
    Ma che prima volta, tu sembri un mastro a fare tutto questo!!!
    Bravo e complimenti!!!..

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto
    Abbandoniamo per un po' la forma con le fasce e controfasce,e prestiamo l'attenzione al manico,con la sega a nastro ne ho tracciato il contorno....


    Uploaded with ImageShack.us
    Era ora di cominciare ad usare le sgorbie,la mia prima volta ,il riccio un ottimo allenamento....


    Uploaded with ImageShack.us


    Uploaded with ImageShack.us
    Con calma e delicatezza,pian piano esce fuori la chiocciola...

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    Be effettivamente dalle tue parti non mancano mica cassette di frutta..
    Bravo bravo..!!

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto
    Per le controfasce,utilizzai del legno di pioppo,mi guardai in giro e lo recuperai da una cassetta di legno per la frutta,poco nobile ma ben stagionato...


    Uploaded with ImageShack.us

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    E lo chiedi? Sempre pronto a vedere e curiosare gli aggiornamenti!!

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto
    Oggi non lavoro,che faccio vado avanti?

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    Originariamente inviato da michelegeppe Visualizza il messaggio
    Grazie a voi che mi seguite,ancora siamo solo all'inizio....non vi siete gia' annoiati?
    Non so gli altri ma io sicuramente nooooo!

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    E chi ti ferma ormai!!!!!
    bravissimo..

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto
    Grazie a voi che mi seguite,ancora siamo solo all'inizio....non vi siete gia' annoiati?

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto
    Particolare giunto delle 2 fasce inferiori..


    Uploaded with ImageShack.us

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    Michele è semplicemente sbalorditivo e affascinante !!!!
    Non ci sono parole per ringraziarti sia per quello che stai facendo vedere che mettere a disposizione di tutti noi la tua passione nel farlo..
    Sti Siciliani sono na cosa incredibileeee..

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto


    Uploaded with ImageShack.us
    Incollate le fasce,non rimaneva che prepararsi per le controfasce,ovvero dei rinforzi da 2 mm di spessore e 7 mm di altezza,da incollare alle fasce,badando che solo nelle punte,le controfasce devono incastrarsi all'interno degli zocchetti.
    L'incollaggio è stato effettuato con delle mollette rinforzate con qualche giro di elastico.


    Uploaded with ImageShack.us

    Lascia un commento:


  • michelegeppe
    ha risposto
    Grazie ancora Elio,le fasce vanno prima bagnate e poi seguendo le curve della forma si appoggiano al piegafasce ,stando attenti a non bruciarle.In totale sono 5 pezzi,2 per le c,2 per la parte inferiore e 1 per la parte superiore,ecco la foto....


    Uploaded with ImageShack.us
    Per l'incollaggio delle fasce,si parte dalle C,non si usano morsetti,ma semplici pioli di legno tirati con degli elastici


    Uploaded with ImageShack.us
    La colla utilizzata,per l'incollaggio delle parti del violino,molto usata in liuteria(per la sua reversibilita'),è la colla d'ossa o garavella,una colla a caldo di origine animale,che va preparata di volta in volta sempre fresca ,poi riscaldata a bagnomaria.

    Lascia un commento:


  • elio69
    ha risposto
    Eccezionale!!!!!

    Lascia un commento:

Sto operando...
X