annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tipi di Acero

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Tipi di Acero

    Ragassuoli mi servirebbe dell'acero per costruire una chitarra elettrica,tempo fa per il banco ho preso dell'acero di slavonia,che sembra marmo,ma è molto tenero,ora vi chiedo secondo voi che tipo di acero è quello duro duro?
    Non rispondetemi quello leghista

  • #2
    Michele, quello leghista ce l'HA duro
    Si trova negli USA, qui no .
    Lo "hard maple", "sugar maple" e altri.
    Ho buttato via una cinquantina di ore di lavoro per aver usato l'acero sbagliato come lamina di un arco turco. Si è rotto .
    Su Ebay.com qualcosa trovi, ma penso venga parecchio la spedizione. In passato (prima cancellassero il surface mail) avevo preso diverso legno da questo venditore:
    BURL QUILT
    Alberto

    Commenta


    • #3
      se hai tanta ma tanta pazienza... e vieni dalle mie parti... nei nostri boschi si trova qualche cosa... acero di monte... qui ci facevano gli zoccoli nei secoli scorsi.... duro come una pietra... ma te lo devi trovare, seghare, stagionare.... fai prima ad andare in canada:-)))))))))))
      oggi la grecia, domani il mondo.
      il tempo smetterà di essere denaro, tornerà sacro.sigpic

      Commenta


      • #4
        sto iniziando la nobile arte di costruzione di chitarre,ed essendo un chitarrista elettrico inizio dalle solid body,per i corpi posso usare anche altri tipi di legno ma ho paura per i manici che sono sottoposti a grandi tensioni e sbalzi di temperatura.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da manino Visualizza il messaggio
          sto iniziando la nobile arte di costruzione di chitarre,ed essendo un chitarrista elettrico inizio dalle solid body,per i corpi posso usare anche altri tipi di legno ma ho paura per i manici che sono sottoposti a grandi tensioni e sbalzi di temperatura.

          non ho mai costruito chitarre ma se ti serve un legno bello solido e fortissimo a sopportare trazioni e flessioni... dico un nome ... quercia... non so se andrà bene... ma ad essere forte è forte... se becchi il primo pezzo del tronco ( il precagno in lucania:-) be con quello ci ari la terra talmente è duro...

          io lo uso per fare i manici alla zappe....
          oggi la grecia, domani il mondo.
          il tempo smetterà di essere denaro, tornerà sacro.sigpic

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da manino Visualizza il messaggio
            sto iniziando la nobile arte di costruzione di chitarre,ed essendo un chitarrista elettrico inizio dalle solid body,per i corpi posso usare anche altri tipi di legno ma ho paura per i manici che sono sottoposti a grandi tensioni e sbalzi di temperatura.
            Se è solo per il manico, la prima volta che passi da Torino vieni a trovarmi.
            Ho dei pezzi di tronco di acero zuccherino (quello canadese) e acero campagnolo, quello italiano,
            Pezzi diam. 15/20 cm lunghi 50/150 cm. Legno fresco.
            Ciao Guido
            Ciao Guido
            sito per tornitori
            mia galleria foto
            nuovo sito tornitori

            Commenta


            • #7
              grazie mille Guido sei molto gentile

              Commenta


              • #8
                ciao

                per il manico:
                mi pare che nelle chitarre elettriche si usi essenzialmente un rinforzo in metallo all'interno (ne ho alcune e l'hanno tutte!). di solito questo si limita al manico, ma in alcuni strumenti (soprattutto bassi) esso puo prolungarsi anche fino in fondo al corpo.

                il che riduce di molto (certo non totalmente) l'importanza del tipo di legno per quanto riguarda la solidità del manico.
                a parte questo, il manico viene reso piu solido in molti strumenti anche mediante la giunzione di due metà, eventualmente con lista centrale di legno uguale o diverso..(.a questo proposito è anche importante la direzione delle venature, ma penso che la cosa ti sia ovvia).

                quindi, come vedi hai ampio margine di scelta.

                per quanto riguarda i tipi di acero, come gia ti hanno risposto, ve ne sono moltissimi. personalmente quello che mi piace di piu è il "frise' ", che, piu che un tipo di lagno vero e proprio, riguarda il particolare andamento delle venature. è quello dipico dei fondi, fasce e manici dei violini, che dà quel senso di madreperla. c'e' anche il tipo "fiammato", in cui l'andamento delle vene è ancora diverso, ed è particolarmente bello per i fondi (o nel caso di una solid body per il corpo): questo tipo di venature è anche bellissimo in pioppo.

                per torvare tutte queste cose, ci sono numerosissimi venditori per legno di liuteria. se ti rivolgi a Rivolta a Desio (www.riwoods.com) trovi veramente di tutto: i prezzi non sono bassissimi ma la qualità è spesso eccezionale, per cui alla fine, secondo me, vale senz'altro la pena telefonare, andare là e scegliere di persona.

                infine un aspetto da considerare è il peso dello strumento. secondo molte autorevoli opinioni (vedi post su il-legno di alcuni mesi fa iniziato dal sottoscritto) il peso maggiore nelle chitarre (sia elettriche che acutstiche) sarebbe un vantaggio. io ancora non ne sono sicuro. in altri strumenti (vedi il mio post sul liuto, qui alla sezione liuteria) è esattamente l'opposto. nella storia delle Fender mi pare che il peso delle prime (e piu belle chitarre) (< 1965) fosse nettamente inferiore a quello degli strumenti successivi...ma forse non era solo quello a determinare la differenza di qualità...

                ciao
                Luciano

                Commenta


                • #9
                  Trovi del buon acero marezzato per manici anche da M2 woods (cerca su google)
                  dovrebbe avere anche qualcosa già stagionato.

                  Anche se c'è una truss road conviene sempre usare legno ben stagionato.
                  Io mi tengo su un minimo di 4-5 anni quando c'è la truss road.
                  Nelle chitarre classiche prudentemente 7-8 anni di stagionatura almeno.

                  Se il manico ti si muove la chitarra diventa insuonabile.

                  p.S.: mi sarebbe sembrato più logico postare in "liuteria"
                  have fun!

                  "il" Marzio




                  "La calma è la virtù dei forti"

                  Commenta


                  • #10
                    Chiedo quì da me vediamo cosa mi dicono.
                    Dicette ò pappecio vicino a noce:damme ò tiempo ca te spurtos!

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X